Hara: centro vitale e fonte di salute

In termini occidentali l’hara è la cavità addominale.

Contiene molti degli organi interni e si estende dalla gabbia toracica al pube e alle ossa dell’anca. Il centro dell’hara è un punto sulla linea mediana della parte anteriore del corpo, tra le due ossa dell’anca. Si trova nel profondo dell’addome ed è il nostro centro di gravità fisica.

Nel pensiero orientale l’hara è la sede della coscienza umana. E’ il luogo dove lo spirito diventa materia e la materia diventa spirito, nel continuo ciclo della vita. L’hara contiene la nostra vitalità e la forza del nostro hara è indicazione del modo con cui possiamo unificare corpo, mente e spirito nella nostra vita. Dall’hara provengono tutta la nostra vitalità, la nostra azione, il nostro pensiero e comprensione. L’hara è il potere che sta dietro la manifestazione dei nostri pensieri e sogni nel mondo materiale. Così, un forte hara porta alla giusta azione nel mondo. L’hara è la fonte reale di qualsiasi problema di salute, piccolo o grande che sia.

Massaggiando il vostro hara, manterrete o riacquisterete uno stato di salute ottimale. Il massaggio dell’hara è inoltre un meraviglioso strumento di prevenzione. Le condizioni che non si manifestano ancora come malattia non raggiungeranno il punto in cui diventano malattia se si massaggia l’addome per almeno dieci minuti al giorno. Il primo passo per mantenersi in salute è di trovare un proprio equilibrio nella dieta, nell’esercizio e nella meditazione. In più è di valido aiuto la pratica regolare di massaggiare l’addome. La semplice tecnica individuale del massaggio addominale non richiede studio, né conoscenza di medicina o metafisica e neppure tempo per impararla o farla. Tuttavia, se fatto regolarmente, è un moda molto efficace di mantenersi in contatto con il proprio corpo e migliorare la salute.

La cavità addominale contiene vari organi: intestino crasso, intestino tenue, fegato, cistifellea, stomaco, milza, pancreas, vescica e organi sessuali. Nella parte posteriore la cavità è protetta della spina dorsale e dalle ossa pelviche. Nella parte anteriore gli organi interni sono più esposti e facili da raggiungere. Sono protetti da un grande muscolo a tre sezioni che si estende per tutta la lunghezza della cavità. Se è ben tonificato quel muscolo, pur rimanendo flessibile, massaggerà i vostri organi interni quando fate esercizio fisico, quando ridete o piangete. Se la muscolatura addominale è rilasciata, non darà adeguato supporto agli organi interni. Se è troppo contratta spingerà in giù la cassa toracica e la colonna vertebrale in avanti. Questo comprime gli organi interni e non permette loro di espandersi e contrarsi in modo salutare, limitando così il loro funzionamento.

L’energia che crea un organo specifico corre attraverso le gambe, le braccia, il tronco e la testa in linee chiamate “meridiani”. Quando l’energia si materializza lo fa nella forma dell’organo stesso. Per esempio l’energia del fegato entra nel corpo attraverso la schiena, scorre lungo i meridiani relativi nelle gambe e finisce concentrandosi a destra della gabbia toracica nella forma dell’organo fegato. Secondo il pensiero orientale, l’organo è la forma finale e più concentrata di quella particolare energia del meridiano. Quando si massaggia un arto, si massaggia una zona secondaria di energia.

Quando si massaggia l’addome, dove risiedono gli organi, si massaggia la fonte dell’energia rigeneratrice di tutto il corpo. Inoltre, massaggiando l’addome si sviluppa un sano potenziale intellettivo ed emotivo. Quando si modifica l’addome, si modificano anche gli schemi mentali. I cambiamenti si trasmettono a tutti i livelli dell’esistenza: fisici, sociali, emotivi e psicologici.

centro-tao.it

shiatsuedonna.com

Lascia un commento:

© Centro Tao Network - C.F. 97744170016 | Credits