Hara: centro vitale e fonte di salute

marzo 2018

In termini occidentali l’hara è la cavità addominale.

Contiene molti degli organi interni e si estende dalla gabbia toracica al pube e alle ossa dell’anca. Il centro dell’hara è un punto sulla linea mediana della parte anteriore del corpo, tra le due ossa dell’anca. Si trova nel profondo dell’addome ed è il nostro centro di gravità fisica.

Nel pensiero orientale l’hara è la sede della coscienza umana. E’ il luogo dove lo spirito diventa materia e la materia diventa spirito, nel continuo ciclo della vita. L’hara contiene la nostra vitalità e la forza del nostro hara è indicazione del modo con cui possiamo unificare corpo, mente e spirito nella nostra vita. Dall’hara provengono tutta la nostra vitalità, la nostra azione, il nostro pensiero e comprensione. L’hara è il potere che sta dietro la manifestazione dei nostri pensieri e sogni nel mondo materiale. Così, un forte hara porta alla giusta azione nel mondo. L’hara è la fonte reale di qualsiasi problema di salute, piccolo o grande che sia.

Massaggiando il vostro hara, manterrete o riacquisterete uno stato di salute ottimale. Il massaggio dell’hara è inoltre un meraviglioso strumento di prevenzione. Le condizioni che non si manifestano ancora come malattia non raggiungeranno il punto in cui diventano malattia se si massaggia l’addome per almeno dieci minuti al giorno. Il primo passo per mantenersi in salute è di trovare un proprio equilibrio nella dieta, nell’esercizio e nella meditazione. In più è di valido aiuto la pratica regolare di massaggiare l’addome. La semplice tecnica individuale del massaggio addominale non richiede studio, né conoscenza di medicina o metafisica e neppure tempo per impararla o farla. Tuttavia, se fatto regolarmente, è un moda molto efficace di mantenersi in contatto con il proprio corpo e migliorare la salute.

La cavità addominale contiene vari organi: intestino crasso, intestino tenue, fegato, cistifellea, stomaco, milza, pancreas, vescica e organi sessuali. Nella parte posteriore la cavità è protetta della spina dorsale e dalle ossa pelviche. Nella parte anteriore gli organi interni sono più esposti e facili da raggiungere. Sono protetti da un grande muscolo a tre sezioni che si estende per tutta la lunghezza della cavità. Se è ben tonificato quel muscolo, pur rimanendo flessibile, massaggerà i vostri organi interni quando fate esercizio fisico, quando ridete o piangete. Se la muscolatura addominale è rilasciata, non darà adeguato supporto agli organi interni. Se è troppo contratta spingerà in giù la cassa toracica e la colonna vertebrale in avanti. Questo comprime gli organi interni e non permette loro di espandersi e contrarsi in modo salutare, limitando così il loro funzionamento.

L’energia che crea un organo specifico corre attraverso le gambe, le braccia, il tronco e la testa in linee chiamate “meridiani”. Quando l’energia si materializza lo fa nella forma dell’organo stesso. Per esempio l’energia del fegato entra nel corpo attraverso la schiena, scorre lungo i meridiani relativi nelle gambe e finisce concentrandosi a destra della gabbia toracica nella forma dell’organo fegato. Secondo il pensiero orientale, l’organo è la forma finale e più concentrata di quella particolare energia del meridiano. Quando si massaggia un arto, si massaggia una zona secondaria di energia.

Quando si massaggia l’addome, dove risiedono gli organi, si massaggia la fonte dell’energia rigeneratrice di tutto il corpo. Inoltre, massaggiando l’addome si sviluppa un sano potenziale intellettivo ed emotivo. Quando si modifica l’addome, si modificano anche gli schemi mentali. I cambiamenti si trasmettono a tutti i livelli dell’esistenza: fisici, sociali, emotivi e psicologici.

centro-tao.it

shiatsuedonna.com

Pubblicato in Appuntamenti | 0 Commenti »

Trattamento Shiatsu del meridiano tradizionale della Milza Pancreas – Pi

settembre 2014

OLYMPUS DIGITAL CAMERAIl meridiano Yin della MILZA-PANCREAS ha 21 punti.
Il suo decorso inizia nell’angolo interno dell’unghia dell’alluce; segue il bordo interno dell’alluce fino alla protuberanza ossea, quindi sale sul collo del piede in direzione del malleolo,passa sul bordo superiore del malleolo interno; segue il bordo interno della tibia fino al punto 6 MP dove si incrociano i tre meridiani YIN della gamba: 6 MP si trova 4 dita sopra il
malleolo interno; prosegue lungo il bordo interno della tibia fino al ginocchio; passa a fianco della rotula; risale lungo la faccia interna della coscia in
posizione anteriore, sino all’inguine che attraversa in posizione circa mediana in corrispondenza della testa del femore; risale in verticale lungo l’addome in linea col capezzolo; arrivato sul bordo del costato ruota verso l’esterno e gira attorno alla mammella; ridiscende e termina sotto l’ascella poco al di sotto del processo xifoideo.
La sua funzione energetica presiede all’aspetto logico (mentale), alla influenza sull’apparato riproduttivo, in particolare femminile, (ormonale) e in una certa misura partecipa alle funzioni metaboliche.
Regola la digestione ed i processi enzimatici; controlla l’attività e la secrezione della saliva; controlla il lavoro dell’intestino tenue; controlla gli ormoni sessuali in relazione al seno ed alle ovaie.
Parole chiave: digestione, riproduzione, ciclo mestruale, pensiero, preoccupazione, problemi di peso .

Punti principali:
6 MP SAN – YIN KO – INCONTRO DEI TRE YIN: per dolori e problemi mestruali (da non trattare in gravidanza)

Mappe dei meridiani tradizionali cinesi e delle estensioni di Masunaga.

Trattamento Shiatsu del meridiano tradizionale dell’Intestino Tenue – Xiao Chang

marzo 2014

OLYMPUS DIGITAL CAMERAIl meridiano tradizionale dell’INTESTINO TENUE o Small Intestine, SI, ha 19 punti.

Il suo percorso si stende sulle braccia:
-inizia dall’angolo ungueale esterno del dito mignolo,
-segue sempre la divisione fra peli e pelle liscia (separazione fra parte YIN e YANG),
-prosegue lungo il bordo esterno del dito mignolo,
-continua sul bordo della mano sino al polso,
-passa nella fossetta del polso ubicata esternamente al tendine,
-sale lungo l’avambraccio fra peli e pelle liscia,
-passa nel gomito fra l’olecrano e l’apofisi interna dell’omero,
-prosegue lungo il braccio sempre fra peli e pelle liscia,
-passa vicino all’ascella,
-arriva sotto il bordo inferiore della spina della scapola, sulla verticale della piega posteriore dell’ascella,
-scende al centro della scapola,
-risale in verticale al di sopra della spina della scapola e si dirige verso la VII vertebra cervicale,
-sale lungo il collo tagliando in obliquo il muscolo sterno-cleido-mastoideo,
-sale in obliquo lungo la guancia dall’angolo della mandibola fin sotto l’osso zigomatico,
-termina nella depressione davanti all’orecchio. (altro…)

Pubblicato in Appuntamenti | 0 Commenti »

Trattamento Shiatsu del Meridiano Tradizionale del Rene – Shen

febbraio 2014

OLYMPUS DIGITAL CAMERAIl meridiano yin del Rene ha 27 punti. Il suo nome nella nomenclatura internazionale è Kidney o KI.

Il suo percorso inizia sulla linea mediana dell’arco plantare, nella parte anteriore, poi risale l’arco plantare obliquamente dirigendosi verso l’interno del piede, passa sulla faccia interna del piede attraversando l’arco plantare, decorre nella zona sotto e dietro il malleolo interno dove descrive un cerchio scendendo verso il tallone e poi risalendo.
Risale risale lungo il lato interno della gamba, incrocia il punto 6MP dove confluiscono i tre meridiani YIN della gamba; prosegue lungo il polpaccio in posizione posteriore; si addentra dietro al ginocchio nella cavità poplitea, fra i tendini dei muscoli semitendinoso e semimembranoso.
Risale lungo la faccia interna della coscia in direzione diagonale postero-anteriore fino al pube, da qui prosegue in verticale lungo l’addome mantenendosi a circa 0,5 cun (1 cm) dalla linea mediana; poco sotto il processo xifoideo si allarga obliquamente a 2 cun dalla linea mediana e prosegue verso l’alto lungo il torace fino alla clavicola.
Termina all’estremità sternale o mediale della clavicola (ki 27). (altro…)

Pubblicato in Appuntamenti | 0 Commenti »

Trattamento Shiatsu del meridiano tradizionale del Cuore (XIN)

febbraio 2014

OLYMPUS DIGITAL CAMERAIl meridiano del Cuore (C) fa parte dell’elemento o fase Fuoco. Il suo nome tradizionale è Xin, nella nomenclatura internazionale è indicato come H (Heart).
Ha 9 punti di trattamento riconosciuti lungo il suo percorso che decorre nell’arto superiore dal cavo ascellare al dito mignolo.
Decorso:
-inizia al centro del cavo ascellare (punto molto delicato che si consiglia tradizionalmente di non stimolare perché in soggetti sensibili può dare agitazione!)

-scende lungo il braccio interno seguendo la base interna del “fagiolo” del muscolo bicipite (opposta a quel solco lungo il quale scorre il meridiano del polmone)

-passa nella piega del gomito in corrispondenza delle fossetta vicina all’apofisi interna dell’omero (epicondilo) (altro…)

Pubblicato in Appuntamenti | 0 Commenti »

Trattamento Shiatsu del meridiano della Vescica – Pang Guang

gennaio 2014

OLYMPUS DIGITAL CAMERAIl meridiano della Vescica urinaria è di qualità YANG, decorre sul dorso dalla testa ai piedi, in posizione posteriore (ad eccezione del percorso sulla parte anteriore del cranio).

Il suo nome secondo la nomenclatura internazionale è Bladder o Bl; Vessie (francese), Pang Guang (cinese).

Ha 67 punti ed è il meridiano più lungo per il suo tragitto che comprende due rami nella zona dorsale. Il suo livello energetico è il Tai Yang. (altro…)

Pubblicato in Appuntamenti | 0 Commenti »

Trattamento Shiatsu del meridiano del Polmone – Fei

dicembre 2013

OLYMPUS DIGITAL CAMERAE’ un meridiano YIN, ascendente dalle spalle alle mani, passa nella zona palmare del braccio, si esprime energeticamente nel torace e nella gola, ha 11 punti.
La denominazione internazionale è Lung o LU

Il suo percorso inizia nella regione cava in prossimità delle parte anteriore della spalla, fra pettorale e clavicola, circa 2 cm sotto la clavicola (mettendo una mano sotto l’ascella opposta, il pollice individua il primo punto 1LU). (altro…)

Pubblicato in Appuntamenti | 0 Commenti »

Shiatsu e Donna

settembre 2013

Intervista a Gianpiero Brusasco che pratica shiatsu alle gestanti ed è formatore nell’uso di tecniche shiatsu in sala parto.
Da questo esperienza ha tratto le basi per affinare un metodo di trattamento shiatsu rivolto alla donna in tutte le fasi della vita riproduttiva e vitale della donna e in particolare del periodo gestazionale, per quelle donne che desiderano un sostegno naturale ai normali disturbi della gravidanza (nausea, vomito, mal di testa, lombalgia, ansia).
Per diffondere questo metodo, già sperimentato anche da altre colleghe all’estero (Well Mother oppure Metodo Bonapace), ha istituito un percorso formativo per le ostetriche che si svolge presso enti, collegi, scuole di formazione, in diverse città: il Centro Studi di Arte Ostetrica a Roma, la Scuola Elementale di Arte Ostetrica a Firenze, il Centro Tao Network, l’ASSFER a Padova, l’AUSL di Ferrara.
Inoltre propone alle donne alla ricerca di una gravidanza di accompagnare alle tecniche moderne di fecondazione assistita un percorso di de-faticamento dallo stress della procedura basato su un approccio corporeo, mirato al rafforzamento della fisiologia della donna. Questo percorso può essere intrapreso come accompagnamento alle tecniche di fecondazione assistita per scelta personale di chi tiene in conto le tecniche complementari.

http://gbshiatsu.wordpress.com/ – info: gbshiatsu@gmail.com

Operatore Shiatsu – libera professione di cui alla legge 4/2013
Curatore del manuale ‘Shiatsu per la gestante e il neonato’ – con S. Yates –  Ed RED

Centro Tao Network, il network nazionale dei professionisti delle Discipline Olistiche http://www.centro-tao.it/

Pubblicato in Appuntamenti | 0 Commenti »

Makko ho del Metallo, shiatsu in movimento

giugno 2012

E’ il primo nella sequenza degli esercizi di stretching dei meridiani.

I meridiani coinvolti appartengono alla Fase Metallo della trasformazione del Qi. La coppia di meridiani pertengono alla funzione energetica del Polmone e dell’Intestino Crasso.

Questo esercizio regola la funzione respiratoria, liberando l’energia (qi) bloccata del respiro.

Funzione dell’organo- meridiano dell’Intestino Crasso:
– eliminazione del Ki esaurito e stagnante
– dal punto di vista emotivo ci permette di staccarci dalle cose vecchie ed inutili della vita
– dal punto di vista fisico l’intestino crasso forma la feci che devono essere eliminate (eliminazione delle scorie)
Parola chiave:
– “saper lasciare andare” – eliminazione del KI stagnante (il blocco del KI si esplica tramite naso che cola, sinusite, infiammazioni, infezioni, bronchiti).

Funzione dell’organo-meridiano del Polmone:
– governa il Ki dell’aria – i polmoni ricevono il Ki dall’aria e lo trasformano e distribuiscono in tutto il corpo.
– butta fuori tutte le cose negative (gas, CO2)
Parola chiave:
– immissione di Ki ed eliminazione di gas
– scambio con l’esterno

L’esercizio
Posizione iniziale: eretta, piedi paralleli (distanti fra loro la stessa ampiezza delle spalle o delle anche).
Gambe distese, ma con le ginocchia morbide; non le bloccate. Braccia tese dietro la schiena; pollici agganciati tra loro e indici tesi. Le altre dita sono piegate.
Inspirare profondamente inarcando la schiena e spingendo indietro la testa.
Espirando piegare il tronco in avanti e lasciarlo cadere rilassato, avvicinandolo il più possibile alle gambe. Stendere le braccia all’indietro puntando gli indici verso il soffitto.
Respirare profondamente 2-3 volte in questa posizione e poi piegare leggermente le ginocchia; risalire espirando e tornare in posizione eretta.
Scambiare i pollici e ripetere.

Non forzare l’esercizio, non sforzare le articolazioni.

Ricordate sempre di eseguite gli esercizi per i meridiani almeno una volta ogni due giorni, tenendo presenti le seguenti regole:

A – Eseguire i movimenti in allungamento durante l’espirazione.
B – Inspirare prima di iniziare il movimento.
C – Non forzare mai l’allungamento ma portare il corpo al limite della resistenza.
D – Rilassarsi e mantenere la posizione raggiunta respirando almeno due volte profondamente.
E – I punti dolorosi mostrano squilibri energetici (nell’espirazione il fastidio si attenua).
F – Prima di iniziare, cercate un posto tranquillo e prendetevi qualche minuto per concentrarvi sulla respirazione diaframmatica portando l’attenzione della mente sul vostro baricentro sotto l’ombelico (può aiutare la concentrazione porre le mani in questa zona).

Per comprendere meglio l’esercizio vedi il post precedente: http://www.centro-tao.it/2012/06/09/stretching-dei-meridiani-shiatsu-in-movimento/

Pubblicato in Appuntamenti | 3 Commenti »

Benefici dello shiatsu in gravidanza

maggio 2012

Tra le discipline che ben si accostano ad un evento naturale (è bene ricordare che la gravidanza fisiologica non è una malattia) lo Shiatsu, una tecnica manuale giapponese, che si distingue per la sua ben nota e testata affidabilità, deriva dall’esperienza delle ostetriche tradizionali giapponesi (josanpu) che hanno preservato, e arricchito con moderne tecniche, quanto si conosce da sempre: il tocco esperto di un professionista fa molto di più di qualsiasi strumento, quando c’è bisogno di rassicurare, aiutare, sostenere la gravida nel suo percorso fisiologico. (altro…)

Pubblicato in Appuntamenti | 0 Commenti »

Shiatsu per la gestante a Torino 9,10 aprile

marzo 2011

Corso Propedeutico di Tecniche Shiatsu per la gestante e il neonato.

A chi è rivolto: agli operatori shiatsu professionisti, alle ostetriche, agli infermieri.
Data: Torino, 9,10 aprile 2011
Orario: dalle 14 ale 19 sabato e dalle 9,30 alle 17,30 domenica.
Luogo: Topos, via Pinelli 23, Torino pressi Stazione FFSS Porta Susa- MM fermata Principi D’Acaja
Partecipanti: min 10, max 20 (in ordine di iscrizione).
Costo: 120€ i.c. Acconto di 50 € all’iscrizione.

E’ un evento accreditato per l’aggiornamento professionale degli operatori shiatsu del RIOS – FIS. Crediti ECM richiesti. (altro…)

Pubblicato in Appuntamenti | 0 Commenti »

Trattamenti shiatsu al Centro Tao Network

marzo 2011

selfmassageSiete curiosi di sapere cos’è lo shiatsu e vorreste fare un trattamento o un corso ma non sapete dove andare?

Alcune domande e risposte sugli aspetti basilari di questa disciplina vi chiariranno le idee.

Quali sono le origini dello shiatsu e come agisce?

Lo shiatsu è una disciplina di origine giapponese che si è diffusa in Europa e negli Stati Uniti negli anni ‘70. Shiatsu significa digitopressione, cioè una tecnica in cui si effettuano pressioni statiche, perpendicolari e attente su punti e zone del corpo. (altro…)

Pubblicato in Appuntamenti | 0 Commenti »
© Centro Tao Network - C.F. 97744170016 | Credits