div1ichingARTE DEL PRESENTE
ARTE DEL CAMBIAMENTO
4 Seminari con Andrea Biggio
Le informazioni e le conoscenze di base: gli strumenti necessari alla pratica individuale, sia dei principianti che degli avanzati. Consultazioni individuali e condivisioni in gruppo. Un percorso in 4 domeniche insieme dalle 9.30 alle 17.30.
1° Seminario – 5 feb.: “Dalla Tartaruga al cellulare”
2° Seminario – 19 feb.: “Il senso del cambiamento”
3° Seminario – 3 marzo: “Azione o trasform-azione?”
4° Seminario – 8 marzo: “Le metafore dell’efficacia”

“Lo I Ching insiste continuamente sull’importanza di conoscere se stessi. Il metodo con cui si dovrebbe arrivare a questa conoscenza si presta ad abusi di ogni genere, e non è fatto, quindi, per le persone frivole e immature; come non è fatto per gli pseudointellettuali e i razionalisti. E’ adatto solo per persone ponderate e riflessive che si soffermano a pensare su ciò che fanno e sulle esperienze che vivono”.
“Tutto ciò che l’uomo non vuol sapere di se stesso finisce sempre per arrivare dal di fuori e prendere la forma di un destino”.
Carl Gustav Jung

I Ching

Ci sono libri profetici, non tanto perché prevedono in anticipo quel che succederà, ma perché colgono e raccontano le condizioni attuali, in presenza delle quali, ciò che capiterà non poteva non capitare. Non ci dà consigli, non predice l’avvenire, non ci svela la verità. Fa di meglio! Ripara il circuito di collegamento e di dialogo, momentaneamente interrotto o mai attivato, tra noi e la situazione, facendocene vedere l’infinita varietà di sfaccettature, che a noi stessi spesso sfuggono perché troppo implicati. Insegna a stabilire la giusta strategia, intesa come modo di organizzare le risorse a disposizione nel momento, nostre e dell’universo, per farle funzionare.

Scopi del ciclo di seminari

“Stiamo cercando di trovare una casa ai fatti che ci succedono. I sintomi fanno più male quando non sanno quale è il loro luogo di appartenenza.” James Hillman

Informare: fornire le informazioni e le conoscenze di base: gli strumenti necessari alla pratica individuale, sia dei principianti che degli avanzati. Apporti storici, filosofici, psicologici, bibliografici.

Intrattenere: gestirsi nel gruppo di condivisione e creare insieme una comune esperienza positiva. Approcci tematici: personaggi storici, personaggi simbolici, espressioni ricorrenti, metafore e legge d’analogia, classificazione delle formule “divinatorie”.

Insegnare: connettere informazioni e conoscenze ad esperienze rilevanti di riferimento e ai relativi comportamenti. Ogni seminario è suddiviso in due momenti che si alternano continuamente nella mattinata e nel pomeriggio: il primo, teorico, è utile per illustrare i punti del metodo e le principali metafore usate dal Libro dei Mutamenti; il secondo, pratico, è necessario per consentire al gruppo di familiarizzare con gli strumenti tipici della consultazione e di condividere le domande che i singoli partecipanti desiderano rivolgere al Libro.

Motivare: fornire incentivi per la valorizzazione e l’uso delle esperienze e dei comportamenti attraverso elementi che consentano di classificare le risposte del Libro dei Mutamenti e il suo linguaggio simbolico.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
1° Seminario 5 febbraio 2011
– Dalla Tartaruga al cellulare

Le origini della divinazione in Cina
Yi Jing: come si pronuncia, come si scrive, che significa: la legge del mutamento.
Il cambiamento nella scrittura ideogrammatica e in quella lineare, dal monogramma all’esagramma: linee – bigrammi – trigrammi – esagrammi.
L’energia del Cielo e della Terra
L’esagramma e la legge d’analogia
I libri, le differenti traduzioni e l’organizzazione dei testi.
L’approccio filosofico cinese e quello psicologico junghiano.
Gli otto punti del metodo di consultazione: prima parte generale.
Esercitazioni. Role playing
Consultazioni individuali e condivisioni in gruppo.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
2° Seminario 19 febbraio 2011
– Il senso del cambiamento

Gli otto punti del metodo di consultazione: parte seconda
Il cinese non è una lingua è una scrittura!
I grandi equivoci su yin-yang
Il Cambiamento, rappresentato dall’ideogramma Yi, all’opera.
Chi lo usa e perché: C.G. Jung e I Ching
A cosa serve e perché consultarlo: la consulenza filosofica
Come procedere ad una consultazione individuale o di gruppo
Esercitazioni. Role playing
Consultazioni individuali e condivisioni in gruppo.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
3° Seminario 4 marzo 2011
– Azione o trasform-azione?

Gli otto punti del metodo: parte terza
Formulare la domanda e calcolare la risposta.
Mappare la risposta: fasi del processo.
Scoprire fonti di efficacia “altra”: una possibile diversa visione del nostro impegno nel mondo.
Efficacia ed Efficienza: le concezioni greca classica, la Metis di Ulisse e le arti della guerra cinesi.
Individuare il “potenziale” e i “fattori portanti” per una strategia efficace.
I Ching del Manager e I Ching della Donna.

Esercitazioni. Role playing
Consultazioni individuali e condivisioni in gruppo.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

4° Seminario 18 marzo 2011
– Le metafore dell’efficacia

Gli otto punti del metodo di consultazione: quarta e ultima parte
Come I Ching risponde alle domande: la sintassi della sincronicità di C.G.Jung
Anatomia e fisiologia dei 64 esagrammi.

Natura e funzione delle singole linee dell’esagramma, nei sei livelli di gerarchia.

Metafore di base: salute/sciagura, il pentimento, l’attraversamento della grande acqua, avere ove recarsi, senza macchia e altre.

Metafore avanzate: uomo nobile e grande uomo, la pantera e la tigre,

I punti cardinali, cielo anteriore e cielo posteriore.

BU (POU) la madre di tutti gli ideogrammi cinesi

Gli esagrammi opposti e gli esagrammi nucleari.

Esercitazioni. Role playing
Consultazioni individuali e condivisioni in gruppo.
La costruzione del proprio percorso individuale attraverso l’esame delle risposte nel tempo: il lifelong learning.

andreabiggio34@gmail.com

Di Centro Tao Network

Scuola di Shiatsu Tao, network dei professionisti delle discipline olistiche, corsi, trattamenti, conferenze. 3474846390 - info@centro-tao.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.