La mano esterna rivela l’elemento statico della personalità, la mano interna l’elemento dinamico.
La mano esterna mostra i tratti essenziali e fondamentali, le predisposizioni ereditarie e il sostrato biologico, ma non indica quanto queste predisposizioni siano state attive nello sviluppo della personalità o siano rimaste bloccate.
La mano interna con le sue linee, i suoi monti, è l’elemento dinamico, cioè le influenze dell’ambiente, delle esperienze e dell’inconscio sulle predisposizioni e sui tratti ereditari espressi dalla mano esterna.

Il dorso della mano esprime l’intelligenza pratica, le capacità di una persona ed il suo atteggiamento verso la vita, la sfera fisica, il rapporto con il proprio corpo.
Le dita indicano l’intelletto, lo spirito, l’immaginazione.
Se c’è una certa armonia tra le dimensioni del dorso e delle dita esiste un equilibrio tra le realtà pratiche e materiali della vita e le capacità di sviluppo intellettuale, spirituale e della sensibilità emozionale.
Se la mano è proporzionalmente grande rispetto al corpo potrebbe esserci qualche caratteristica enfatizzata a scapito di un’altra, che potrebbe produrre forti tensioni interne più di quelle a cui può far fronte.
La dimensione allora denota una persona tendenzialmente emotiva, capace di entusiasmo e molto immaginativa, incline a seguire i suoi spontanei impulsi.
I nodi suggeriscono una notevole capacità di resistenza e di sostegno sia per le cose materiali ma in special modo per le capacità mentali.

Loredana Taddei

Di Centro Tao Network

TAO, Tecniche ed Arti Orientali. Scuola di Shiatsu Tao, network dei professionisti delle discipline olistiche, corsi, trattamenti, conferenze. 3474846390 - info.centrotao@gmail.com

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Verified by MonsterInsights